Ecco un buon inizio per una vera playlist di musica by MybellaNapoli
12 novembre 2018
Confartigianato Napoli a difesa della vera sartoria della My bella Napoli
16 novembre 2018

Quando le serie TV mostra la my bella Napoli con “I bastardi di Pizzofalcone”

Di Eugenio Fiorentino. La sceneggiatura di tante serie TV e tanti film deve essere sempre magnifica e bella, perciò si tende a crearla artificialmente, ma ambientando tutto ciò nella My bella Napoli, sorgono minori difficoltà, quindi l’ultima serie TV che ha scelto lo sfondo del capoluogo campano è l’operato dello scrittore Maurizio De Giovanni, ovvero: “I bastardi di Pizzofalcone”. Sempre di sfondo poliziesco ma nei limiti in cui agirebbe la polizia di tutta Italia, cioè rapine, furti, qualche omicidio o altri casi da quartiere. La malattia camorra è poco visibile, ma pur sempre presente causa la costante presenza in città, ma degni di nota sono vari aspetti positivi della serie televisiva, uno su tutti è l’ambientazione scelta, comunemente la cosiddetta “Napoli bene”, in altre parole il salotto del capoluogo.

L’ambientazione ha un suo perché ma aspetto importante è il far notare come la polizia sia attiva, talvolta solidale, verso la città e la cittadinanza. Il corpo delle guardie di pubblica sicurezza, nonostante la giovane età di qualche membro dimostra volontà di far cambiare in positivo Napoli, sperando che ritorni la My bella Napoli che appare come sfondo. Tanta bellezza è riscontrabile anche nella partecipazione attiva di tutta la città, soprattutto nei ragazzi del corpo, molti giovani, per testimoniare che il cambiamento a Napoli è possibile.

Riprendere Napoli come la My bella Napoli è possibile se la tv continuasse a trasmettere questi esempi. È stancante essere famosi in Italia per le brutte immagini che trasmettono quelle ignobili serie TV, è più bello rinvigorire i propri animi con i complimenti che si ricevono, quando si è fuori dalla città e gli stranieri sono increduli per le bellezze che hanno visto e non per le azioni trasmesse da certi attori. Un plauso allo scrittore De Giovanni che con tanta ed ottima inventiva e forse voglia di rivincita per la città mostra questa in tutto il suo splendore. Perché è vero, mi spiace per chiunque remi contro, è tutto naturale non c’è nessun effetto di computer, quando inquadrano il panorama e le zone più eleganti di Napoli.

È QUESTA LA VERA MY BELLA NAPOLI! Non solo per paesaggio e bellezza di città vissuta ma per gli stati d’animo e la voglia di legalità, che si evince dai giovani poliziotti. La My bella Napoli con questi esempi può essere curata! Ormai Gomorra con tutte quello squallore che rappresenta ha le ore contate, deve partire da noi napoletani, dobbiamo vedere e supportare le opere buone e belle.