10 maggio 1987: quel giorno in cui Napoli si tinse d’azzurro
10 Maggio 2020
De Luca “Bros”, ecco il nuovo videogioco!
22 Maggio 2020

Pronti, (Ri) partenza, via!

Di Fabio Casillo – Parte ufficialmente domani la tanto attesa “Fase 2” dopo il via libera del Premier Giuseppe Conte, permettendo la riapertura di svariate attività commerciali, ma la parola d’ordine sarà “prudenza, responsabilità ed assoluto divieto di assembramenti”.

Da domani è possibile spostarsi liberamente su tutto il territorio regionale senza munirsi di autocertificazione; è possibile incontrare gli amici. Gli assembramenti restano vietati in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Fino al 3 giugno non sarà ancora possibile varcare il confine regionale se non per motivi di necessità e con autocertificazione. Dopo quella data sarà possibile anche varcare il confine nazionale. Inoltre è consigliabile indossare la mascherina in luoghi chiusi e piccoli; in Campania l’uso della mascherina resta obbligatorio!

Per quanto riguarda le attività commerciali, potranno rialzare le saracinesche in Italia le attività di ristorazione (come bar, ristoranti, gelaterie, pub, pizzerie), quelle turistiche, le strutture ricettive, quelle per i servizi alla persona (barbieri, parrucchieri ed estetisti), quelle del commercio al dettaglio (anche su aree pubbliche come fiere e mercati), le attività turistiche (spiagge e stabilimenti balneari). In Campania le attività di ristorazione e quelle turistiche partiranno giovedì prossimo, 21 maggio.

Tutti dovranno rispettare precise linee guida che vanno dall’obbligo di sanificazione dei locali e delle attrezzature alla distanza interpersonale tra i frequentatori di almeno un metro per limitare i rischi di diffusione del virus. Ci sarà la possibilità di controllare la temperatura agli ingressi, vietando l’accesso in caso sia superiore a 37.5 gradi. Tutte le attività dovranno provvedere a frequenti sanificazioni e dovranno mettere prodotti per l’igienizazione a disposizione di personale e clienti.