Anm, meno corse di metrò e funicolari
18 Settembre 2017
Nuova specialità irlandese al John Mitchel Pub
19 Settembre 2017

Ore 10.05 “San Gennar ha fatt ò miracl!!”

«Cari amici, con grande gioia e commozione vi annuncio che il sangue di San Gennaro si è sciolto». Lo ha detto, alle 10.05 dall’altare del Duomo, l’arcivescovo di Napoli cardinale Crescenzio Sepe, dando notizia ai tantissimi fedeli dell’avvenuto prodigio dello scioglimento del sangue del Santo Patrono della città.

«Lo abbiamo trovato completamente sciolto all’apertura della cassaforte – ha spiegato il cardinale Sepe – e dopo la Messa lo presenteremo alla venerazione uscendo dalla Cattedrale per benedire la città, la regione e l’Italia e la Chiesa. Grazie al Signore che ancora una volta ha manifestato la sua bontà nei riguardi di noi tutti napoletani».

L’evidente stato liquido del sangue all’interno dell’ampolla ha spinto l’arcivescovo di Napoli a dare l’annuncio del «miracolo» prima della celebrazione eucaristica e non al termine, come da tradizione. Già all’apertura della cassaforte, le «parenti di San Gennaro» avevano gridato al miracolo: «Il sangue è sciolto, il sangue è sciolto».

Il ripetersi del miracolo è letto come un buon auspicio per la città di Napoli e per l’intera regione Campania. Il miracolo avviene tre volte l’anno: a settembre, nel giorno appunto di San Gennaro, nel sabato che precede la prima domenica di maggio e a dicembre.