Torna a Napoli la nuova edizione di “Mia Sposa” dal 6 al 14 Ottobre
27 Settembre 2018
My Bella Napoli è soprattutto nostra se difendessimo i sapori culinari
19 Ottobre 2018

NewProject Dinamo Keller, fusione insegnante giusti valori sociali e calcistici

Di Eugenio Fiorentino. I giovani e lo sport praticato nel giusto modo, il miglior connubio per crescere bene ottenendo un cambiamento in società, auspicando che si crei, per ognuno di noi, una vera my bella Napoli. È questo l’obiettivo del New Project Dinamo Keller, in altre parole la fusione di due grandi scuole calcio cui formanti il nome.

L’unione ha creato una squadra davvero competitiva guidata dal buon mister Giuseppe Cimmaruta che seguendo un programma già delineato, sul centro sportivo San Rocco di Capodimonte, facendo partecipare le classi da 2006, 2008,2009,2010,2011/2012 e 2012/2013 in partite amatoriali in cui è piacevole far divertire i ragazzi e magari far emergere qualche campioncino, che forse se dovesse dimostrare le proprie abilità già a livello agonistico potrebbe leggermente ombrarsi, quindi giusto organizzare qualche partita amatoriale, per questi giovanissimi prodigi.

Importante è soprattutto l’aspetto sociale del progetto, giacché ai giovanissimi amanti del calcio gli è proposta un’occasione di mettersi in risalto su un vero e proprio campo di calcio con il proprio talento, invece di giocare per strada o nel parco di qualche amico. Mettersi in mostra su un vero campo di calcio, contro avversari coetanei, sotto gli occhi attenti del già citato attento Mr. Giuseppe Cimmaruta che sprezzante dei commenti di chi è presente sugli spalti, comunque guida i ragazzi affinché rispettino le regole del vero calcio, l’avversario ma soprattutto il compagno di squadra.

Siamo stati sul campo e si vive un ambiente tranquillo, gioioso, con la giusta adrenalina sportiva. Magari da questi progetti possono nascere vere ed ambiziose realtà, non solo calcistiche ma fortificando anche il ragazzo, futuro uomo di questa società che può cambiare affinché almeno si abbia una bella Napoli non solo in foto ma anche nel vissuto giornaliero.