30 anni fa il Napoli conquistava il II Scudetto
29 Aprile 2020
10 maggio 1987: quel giorno in cui Napoli si tinse d’azzurro
10 Maggio 2020

Napoli, al via la fase 2!

Di Fabio Casillo – Dalla mezzanotte di oggi è partita ufficialmente la fase 2, l’allentamento del lockdown imposto dal DPCM del mese di marzo, che prevede l’introduzione di alcune novità rispetto ai limiti a cui abbiamo dovuto far fronte negli scorsi due mesi: una su tutte la possibilità di andare a trovare i propri “congiunti”.

Andiamo con ordine, cosa è possibile fare? Permangono le motivazioni precedenti (per andare al lavoro, per motivi di salute, per necessità) e la compilazione dell’autocertificazione, con l’aggiunta della motivazione che prevede di andare a trovare i congiunti: i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro) e gli affini fino al quarto grado (come, per esempio, i cugini del coniuge). Stop, dunque, alle visite agli amici i quali non rientrano in questa categoria degli “affetti stabili”. 

E’ possibile anche passeggiare: “le passeggiate sono ammesse solo se strettamente necessarie a realizzare uno spostamento giustificato da uno dei motivi appena indicati. Ad esempio, è giustificato da ragioni di necessità spostarsi per fare la spesa, per acquistare giornali, per andare in farmacia, o comunque per acquistare beni necessari per la vita quotidiana, ovvero per recarsi presso uno qualsiasi degli esercizi commerciali aperti” (Fonte “Governo.it”). E’ consentito, inoltre, l’attività fisica o motoria all’aperto.

Ed in Campania? Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con apposita ordinanza ha anch’egli emesso delle disposizioni:

  • E’ obbligatorio l’uso della mascherina;
  • Tutte le persone in arrivo dalle regioni del Nord via treno, aereo o auto è fatto obbligo di comunicare il proprio arrivo all’ASL di appartenenza e di osservare isolamento domiciliare di 14 giorni, di osservare il divieto di viaggi e spostamenti e rimanere raggiungibili per eventuali controlli di sorveglianza;
  • E’ consentito l’attività motoria all’aperto, con obbligo della mascherina e nelle fasce orarie 6:30-8:30 e 19:00-22:00 nei pressi della propria abitazione. Non è possibile svolgere attività di corsa o footing;
  • E’ consentita la passeggiata, seppur nelle vicinanze di casa e nelle ore 19:00-22:00;
  • Sono consentite le attività di ristorazione (fra cui pub, bar, pasticcerie e gelaterie) con la modalità di consegna a domicilio, anche fuori dal territorio comunale di appartenenza.

E per i trasporti? Come si evince dal sito ANM anche l’Azienda Napoletana di Mobilità ha introdotto delle precauzioni: l’accesso passeggeri a bordo dei mezzi, è limitato ad una capienza massima del 25% con posti divisi con apposite segnaletiche. La nuova programmazione delle Linee di superficie prevede per questo il potenziamento di 20 linee bus a più alta frequentazione (ovvero tutte le linee “R” con implementazioni corse ogni 15′). Resta invece invariato il nastro orario di apertura della Metro Linea 1 (ultima corsa da Garibaldi ore 20:25; Piscinola ore 20:20) e delle Funicolari (ultima corse ore 20:00) all’interno delle quali saranno regolati gli ingressi attraverso due soli tornelli