Relax per il turismo tra le ricchezze di Napoli, la costiera e la sua offerta
4 maggio 2019
La mybellaNapoli e le sue mete turistiche… Visitiamole così
13 maggio 2019

Ischia, Capri e Procida le isole del golfo che garantiscono ricchezza e bellezza

Di Eugenio Fiorentino. Ischia, Capri, Procida le tre isole formanti il piccolo arcipelago della mybellaNapoli, ognuna con la propria qualità che la rende peculiare e caratteristica ed il motivo per cui sceglierla. Rappresentano la scelta migliore di rivalutazione del proprio territorio, un pò come per la Costiera, perchè le si può scegliere per le proprie vacanze. Quest’ultime si differenziano tra loro per offerta e garanzie ma hanno un unico comun denominatore, cioè che sono tutte bagnate dal bellissimo mare che bagna anche Napoli, quindi bello, limpido e fresco. Per ogni isola c’è il tratto distinguente rispetto le altre, ma tutte condividono la stessa origine, ovvero vulcanica. Quest’ultimo aspetto dona già scenari caratteristici e storici. Questo magnifico trittico lo apre la mondana isola di Ischia, la più grande tra le tre, infatti gode della divisione in comuni, ognuno garante di qualità, di storia e movida. La storia ci racconta come l’influenza classica sia presente anche in quel di quest’isola, infatti tanti monumenti nell’isola ricordano il periodo classico, come il Castello Aragonese, costruito nel 474 a.c. dai Greci, divenuto poi fortezza ed all’epoca anche un punto di raccordo infatti è visibile ancora oggi e collegato al resto dell’isola dal caratteristico ponte. L’epoca classica ci racconta anche di tanti attacchi marini per cui l’isola di Ischia gode di un altro luogo particolare, ovvero il Torrione di Forio, punto strategico dal quale venivano fatti gli avvistamenti, per cui da sempre e tutt’ora rappresenta un simbolo di protezione per ogni ischitano, così come è la religione infatti adiacente al suddetto c’è la caratteristica Chiesa del Soccorso di Forio, dal tipico colore bianco delle costruzioni mediterranee. A picco sul mare, la chiesa raccoglie innumerevoli ex voto dei marinai ischitani, per cercare protezione divina per compiere comunque dei viaggi rischiosi, come quelli per mare.

Con la seconda nominata possiamo celebrare oltre la solita influenza classica in ognuna delle isole la grande predisposizione ad essere elegante, ricca e mondana, senza mai dover perdere la propria essenza classica. Quindi sono ipotizzabili diversi generi di vacanza da svolgere in base alle proprie necessità, infatti se dovessimo optare per una vacanza all’insegna della ricchezza e mondanità possiamo e dobbiamo scegliere Capri, già residenza estiva di tanti VIP, e di turisti, infatti celebre è la piazzetta di Anacapri da poi iniziare il tour dell’isola, ma restando un pò lì ammirando i magnifici tre faraglioni caratterizzanti l’isola. Magari quest’ultimo sarà dedicato per apprezzare a pieno la bellezza dell’isola sia naturali, come i magnifici panorami da apprezzare avventurandosi nell’isola, che storici come le antiche costruzioni dell’epoca romana come i giardini di Augusto.

Forse tutta questa mondanità e ricchezza può a lungo andare dar fastidio così possiamo scegliere la tranquillità della storica Procida amante della semplicità, della tradizione e della quiete, infatti rende lontani i ritmi frenetici della vita caotica che si vive tutti i giorni e che rischia di viversi visitando le sue sorelle isolane, infatti si rivela tranquilla, misteriosa ma ed allo stesso tempo anche semplice sia per vita da trascorrere lì che per natura apprezzando anche in essa l’origine vulcanica e magari unendoci altre sue componenti storiche antiche e recenti come le zone che hanno fatto da scenari per alcuni film di attori napoletani. La suddetta tranquillità la si vive anche tra gli edifici del centro storico, e da lì poi visitare l’Abbazia di San Michele Arcangelo, famosa per qualche scena del film Il Postino, perciò anche qui i turisti accorrono in tanti, soprattutto esteri. Citando un collega si può sostenere la vera essenza dell’isola: “Tranquilla, misteriosa, con i suoi ritmi lenti, lontana dalla mondanità e dal caos delle isole vicine, Procida è la meta degli amanti della semplicità, della tradizione, della quiete. Procida emoziona, ispira, incanta.”

Il nostro viaggio tra le isole si conclude qui e invitiamo tutti a visitare queste isole, sia cittadini di altre regioni ma soprattutto i napoletani. Bisogna riscoprire il fascino delle proprie ricchezze naturali, per cui se c’è necessità di voler viaggiare e scoprire posti nuovi, non per forza bisogna allontanarsi chissà quanto. Basta la semplice riscoperta delle proprie ricchezze regionali e del territorio,  soprattutto se come quest’ultime sono marine e storiche da poter compiere in modo molto semplice, si necessita solo di dirigersi al porto e scegliere gli orari che più piacciono per un viaggio marino di pochissime ore che ci permetta di visitare a pieno l’isola che desideriamo, magari soggiornando anche lì, scegliendo tra i tanti alberghi quello che più accontenti le nostre richieste e si addica alle nostre volontà.