L’ ANM aiuta a Capodanno il raggiungimento dei vari concerti e veglioni a Napoli
29 dicembre 2018
Big Opening ad Aversa l’11 Gennaio, apre la prima Smoke House Americana
4 gennaio 2019

Il Natale a Napoli si chiude con l Epifania al museo, per far godere gusto e vista



Di Eugenio Fiorentino. “L’ Epifania tutte le feste porta via”, è un detto noto, ma il Natale a Napoli si chiude con arte, tradizione e rispetto. L’ultimo è importante, giacché, nonostante sia una festa santa, bisogna rispettare i patti già presi con la popolazione i turisti della My bella Napoli, per cui essendo la prima domenica del mese, come già vi abbiamo raccontato, ci sarà la tipica domenica al museo. L’essere ligi con gli impegni presi, implica anche il rispetto verso la popolazione per cui tanti siti partenopei d’arte saranno aperti, come stabilito dal decreto Franceschini, con biglietto d’ingresso, per giunta, gratuito.

Tutto ciò accadrà solo dopo aver rispettato la tradizione della notte dell Epifania, un po’ come quella dell’antivigilia, infatti adesso si esce e va in giro per i negozi o le bancarelle in città per l’acquisto di tante leccornie per riempire le calze (cazette che la Befana lascia in dono). Trascorsa la notte tra il 5 ed il 6, il mattino seguente, potremmo ritrovare che il nostro senso del gusto sarà alle stelle, grazie la tradizione che appunto invita a riempire all’orlo ed anche oltre le calze. Ma la Befana che vien di notte non entra solo nelle nostre case per lasciare doni e pensieri, ma trovandosi in una My bella Napoli ricca di opere d’arte, decide di fare un giro per molti musei napoletani, per fare un dono, sempre di piacere, ma questa volta non è il senso del gusto a goderne, ma la vista, ecco che quindi l’anziana donatrice, amante di arte, gira per i siti esprimenti arte a Napoli facendo un regalo a tutti, infatti lascerà le porte aperte, facendo nascere l’evento dell’Epifania al Museo, per cui sarà possibile visitare tanti siti partenopei, Castel Sant’Elmo, il Museo di San Martino, il Museo Archeologico Nazionale, il Museo di Capodimonte, Palazzo Reale di Napoli, il Museo del Novecento, il Museo della Ceramica Duca di Martina, il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, Parco e Tomba di Virgilio.

Seguendo ciò che vuole il decreto Franceschini, il biglietto sarà gratuito, quindi l’anziana volante donatrice, vuole non solo far godere le nostre papille gustative con i dolci, ma anche le pupille, con le suddette bellezze artistiche presenti nella My bella Napoli. Anche per chi si trova in provincia, c’è questa possibilità giacché l’anziana signora sulla scopa compirà un giro largo, allungandosi fino in provincia, lasciando aperti i cancelli per visite gratuite agli scavi di Pompei ed Ercolano. L’elenco completo ve lo proponiamo ora con tutti i dettagli, https://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_309444232.html#Campania.