Napoli 1 PSG 1, la tattica della My Bella Napoli fa sorridere in Champions League
7 Novembre 2018
Offrire vari generi musicali, Napoli può e delizia tanti uditi con svariate tipologie
8 Novembre 2018

Da bellezza scaturisce bellezza, la my Bella Napoli offre tanta bella arte

Di Eugenio Fiorentino. Da bellezza scaturisce, non solo la genetica lo testimonia, ma anche Napoli si funge come testimonianza della suddetta tesi, perché la My bella Napoli, che nella storia è stata musa ispiratrice di tanti artisti, da qualche anno, confermandosi ripetutamente negli anni è stata anche genitrice di tanti altri maghi dell’arte, che sia essa artistica, musicale, teatrale e culinaria. Quest’ultimo aspetto già è stato da noi ampiamente trattato così ci dirigiamo al vero concetto di magnificenza artistica progenitrice di quest’ultima in tante simili opere. Infatti sono infiniti i quadri raffiguranti il magnifico golfo di Napoli, che appunto si è reso come ventre per far nascere tanti artisti. La storia della città ci racconta di tanti artisti canori e musicisti che hanno reso ancor più grande una bella Napoli nel mondo. L’arte ha voluto seminare con tutte le sue tipologie di semi la città, quindi non solo la musica ha un ruolo fondamentale come arte a Napoli, perché qui l’arte, memore delle sue ricchezze patrimoniali lasciate negli anni da antiche popolazioni, ha creato una consecutio temporum negli anni.

Tutto qui può divenire arte pura, nota nel mondo, un esempio importante è l’arte delle mini sculture artigianali per i presepi, e S. Gregorio Armeno ne è un grande esempio, dove un semplice vicolo è divenuto una meta turistica importantissima per l’arte di semplici artigiani non famosissimi con i loro nomi nel mondo, ma solo grazie ad un appartenere ad una schiera del suddetto mestiere, operante seguendo i giusti dogmi del proprio lavoro, con giusta e corretta dedizione, per offrire una giusta alternativa a luoghi ormai dozzinali, seppur magnifici. L’arte può essere presentata a Napoli in tanti modi, basta seguire la propria attitudine e nessun’arte è superiore ad altre, è questa la bellezza degli artisti napoletani. Loro non si concentrano solo con lavori artigianali lavorando creta ma Napoli offre tante possibilità anche a chi con un pennello e qualche tempera può disegnare magnificenze. Queste non sempre sono visibili in musei famosi, il più delle volte le si possono scorgere per strada poiché qualche artista lì le può e vuole vendere, facendo godere chiunque voglia della propria vena artistica.

La suddetta non è solo visiva statica, lungi dai napoletani a tali e simili semplicità, ecco perché anche il teatro e la cinematografia nel napoletano, senza tener conto delle leggende storiche, offre tanti attori e neoregisti in rampa di lancio, che anche con idee nuove di recitazione portano novità nel proprio settore. Il fascino dell’arte a Napoli è che i grandi non ostacolano quasi mai chi è in rampa di lancio, seppur sia nella propria categoria, invece lo aiutino a crescere. Esempi simili sono i tanti cantanti giovani cresciuti e venuti fuori con Gigi D’Alessio.

Ovviamente i neomelodici quasi sminuiscono l’idea nazionale di arte e vena artistica musicale giovanile a Napoli, ecco perché molti ragazzi melodici (poiché la melodia musicale la hanno nel sangue) la esprimono anche solo suonando un semplice strumento, in delle mini-band se si ha qualche amico con simile passione o ci si dedica alla street-music, dovendo esibirsi per strada, sia per esporre il proprio talento che per racimolare qualche soldo.

La vera bellezza musicale di una MybellaNapoli è melodica, non come la rap music che tanto vende negli ultimi anni. Informo, infine, che prossimamente avremo nella nostra redazione uno di questi artisti; quindi restate informati sul nostro sito ed i profili social!