Capodanno a Napoli: Metro e Funicolari servizio no-stop
31 Dicembre 2019
L’Epifania: Napoli riconferma la tradizione!
4 Gennaio 2020

Capodanno a Napoli: Partenope tra le top 20 per presenze di turisti!

Di Lidia Maria Casillo,

Napoli, allo scoccare della mezzanotte, è entrata a far parte della top 20 delle mete più ricercate al mondo per il periodo di Capodanno. Un dato in continuità con il boom di dicembre, dall’Immacolata al Natale, che ha visto in città una vera e propria invasione di migliaia di turisti.

Napoli, come ogni anno, resta affascinante agli occhi dei viaggiatori, come riporta una statistica diffusa dal portale Jetcost, che ha monitorato le ultime ricerche di aerei per il periodo compreso tra il 27 dicembre 2019 e il 2 gennaio 2020.
L’analisi dei risultati per il periodo di Capodanno indica che, oltre le capitali e le grandi città dei principali paesi europei, le destinazioni che occupano le migliori posizioni di gradimento in Italia sono Milano al primo posto, poi Napoli seguita da Catania, Roma, Palermo, Bologna, Torino, Bari, Venezia e Lamezia Terme.

A Napoli, migliaia i turisti e i napoletani che hanno deciso di festeggiare l’arrivo del nuovo anno in Piazza del Plebiscito con il tradizionale ‘concertone’ di Capodanno. Tantissimi gli artisti che si sono alternati sul palco, a partire da Stefano Bollani (che ha offerto al pubblico il suo omaggio a Renato Carosone del quale ha eseguito alcune famosissime canzoni tra le quali Tu vuò fà l’americano, Caravan Petrol, Torero e ‘O sarracino, e di cui nel 2020 si celebra il centenario dalla nascita), Livio Cori, per chiudere con Daniele Silvestri.

Dopo la mezzanotte la festa si è trasferita sul lungomare, dove si è tenuto lo spettacolo dei fuochi pirotecnici a Castel dell’Ovo e, a seguire, i 4 show su altrettanti palchi allestiti in diversi punti del lungomare: revival anni ’70 e ’80 al Borgo Marinari, latino-americano a via Partenope, Live Urban Pop a piazza Vittoria e «Muevelo» alla Rotonda Diaz.

Il Capodanno a Napoli è stato un grande successo, sia in piazza che sul lungomare con i fuochi e la discoteca e con i servizi che hanno retto. Anche questa volta la città ha dato grande prova di maturità.
Durante le interviste, i turisti hanno hanno mostrato il loro interesse e apprezzamento per la città partenopea che, nonostante sia stata per alcuni la località più vicina da visitare e per altri la loro città natale dove poter rendere visita a parenti ed amici, resta sempre una delle mete più belle del mondo da vedere.